Famila alza il volume con Lisec e Gruda la musica è più rock

Positiva la prestazione di Valentina Battisodo in regia: 9 punti con una tripla pesante nel finale. CISCATO
Positiva la prestazione di Valentina Battisodo in regia: 9 punti con una tripla pesante nel finale. CISCATO
Nicolò Dalle Molle 26.11.2018

Nicolò Dalle Molle SCHIO Dopo lo stop nel derby con Venezia torna al successo al PalaRomare il Famila che supera Lucca 63-42. Una gara spigolosa approcciata bene dalle campionesse d’Italia che mantengono sempre la testa avanti pur pagando alcuni momenti di black out offensivo. In difesa le orange concedono poco alle avversarie mentre nell’ultimo quarto riescono finalmente a sciogliersi anche al tiro, trascinate dalla verve e dalla grinta di capitan Masciadri. Schio riesce a domare la Gesam Gas nonostante l’assenza di Dotto per infortunio e di Lavender, fermata dalla febbre. Scelte obbligate per Vincent che schiera Battisodo, Crippa, Gemelos, Gruda e Lisec mentre Serventi sfodera la formazione tipo con Gatti, Ravelli, Vaughn, Treffers e Graves. Parte bene il Famila che riesce a superare l’intensa pressione difensiva delle toscane e trovare il 5-0 a firma Gruda-Crippa. Serventi, insoddisfatto dell’approccio delle sue, al 3’ sostituisce già Treffers per Ngo Ndjock. Lisec, sfrutta subito 2 ottimi assist per segnare 4 punti, con seguente allungo a firma di Gruda: 11-6 al 5’ quando entrano André e Filippi. Il pivot della nazionale risponde subito alla tripla di Gatti con uno splendido gioco da 3 punti ma Schio inizia a soffrire l’assenza di Battisodo seduta in panchina a riafatare. Gli ultimi 2 minuti sono molto nervosi con gli arbitri che puniscono l’esuberanza di Serventi con un fallo tecnico salvo poi concedere a Lucca una difesa fin troppo aggressiva. Alla prima sirena il tabellone recita 19-13 per il Famila. Si segna col contagocce nel 2° quarto. Le orange trovano al 14’ la doppia cifra di vantaggio con un elegante semigancio a firma di Gruda . Al 18’ il PalaRomare accoglie con un caloroso applauso l’ingresso in campo di Masciadri mentre Battisodo in contropiede conclude un prezioso gioco da 3 punti: 29-20. Il primo tempo si conclude con un appoggio di Graves per il nuovo -7 Lucca: 29-22. Ripartono con slancio le scledensi che ritrovano con Lisec e, finalmente, Gemelos la doppia cifra di vantaggio. Dura poco il buon momento del Famila perché Lucca con Vaughn e Treffers si riporta clamorosamente a contatto: 34-29 al 26’. Sono le giovanissime orange a togliere le le castagne dal fuoco: prima Fassina, poi Andrè. Crippa dalla lunetta capitalizza un paio di ingenuità difensive delle toscane mentre Vaughn ferma l’emoraggia di punti delle sue col canestro del 43-31. L’ultimo quarto si apre con un notevole slalom di Battisodo nella difesa della Gesam Gas che porta al canestro di Lisec. Ancora la play pesarese porta subito Schio al massimo vantaggio (47-31) ma poi bisogna attendere il 34’ per vedere un nuovo canestro orange a firma di Gruda seguita a ruota da Crippa in uscita dal timeout chiamato da Serventi. Al 36’ la francese sigla il +20 con il secondo piazzato frontale consecutivo mentre Graves abbandona la contesa per raggiunto limite di falli. Si iscrive a referto anche Masciadri con 5 punti consecutivi mentre Battisodo con la tripla e Treffers in appoggio chiudono la gara sul 63-42. • © RIPRODUZIONE RISERVATA