Crac Vicenza
Rossi: «Epilogo
che fa male»

Un commosso Paolo Rossi al Menti lo scorso 16 dicembre. LAPRESSE
Un commosso Paolo Rossi al Menti lo scorso 16 dicembre. LAPRESSE
11.01.2018

«Sono un vero appassionato del Vicenza e mi sento con questo stato d’animo di vera amarezza. Siamo sull’orlo del baratro, non so cosa potrà succedere, ma penso che la sorte ci riserverà il fallimento». Così Paolo Rossi, uomo simbolo del Real Vicenza di GiBì Fabbri, parla a Premium Sport del possibile fallimento della società biancorossa. «È stata una lenta agonia: noi speriamo possa succedere l’impossibile, ma ho paura che sarà improbabile. Purtroppo anche le società di calcio riflettono della crisi economica esattamente come qualsiasi altra azienda. Questo fa male, perché Vicenza è una realtà importante. Finirà la storia presente, ma la storia passata del Vicenza rimane e sono sicuro che la piazza sarà pronta a ripartire. Il ricordo più bello, per quanto mi riguarda, è il secondo posto dietro la Juventus del 1978».

 

 

CORRELATI
Condividi la notizia