Trentin campione d’Europa con una vittoria in volata

Matteo Trentin a Glasgow
Matteo Trentin a Glasgow
13.08.2018

GLASGOW Dopo Marta Bastianelli, Matteo Trentin, campione d’Europa in linea per professionisti agli Europei di ciclismo a Glasgow. Il trentino classe 1989 si è imposto in una volata a cinque al termine di una corsa durissima, interpretata perfettamente dalla squadra che ha visto il bravissimo Davide Cimolai, quinto dopo aver tirato la volata al compagno che subito dopo il traguardo è andato ad abbracciarlo. Argento all’olandese Van der Poel, bronzo al belga Van Aert. La corsa si è decisa a 50 chilometri dal traguardo, dopo che i belgi hanno fatto selezione: l’azione decisiva è stata firmata da 10 corridori (con Trentin e Cimolai c’erano i belgi Van Aert e Meurisse, gli orange Van Der Poel e Lammertink, il tedesco Denz, il francese Perichon, lo svizzero Albasini e lo spagnolo Herrada Lopez) che hanno fatto il vuoto . Gli azzurri hanno corso in modo intelligente, senza farsi prendere dalla frenesia. A 10 chilometri dal traguardo, una scivolata di Lammertink ha spezzato il gruppo, Denz ha rotto la bici, Albasini bloccato da problemi meccanici, Meurisse e Perichon non sono riusciti a rientrare. Sono rimasti in cinque a giocarsi la vittoria con Meurisse rientrato all’ultimo km ma stremato e impossibilitato ad aiutare Van Aert. Cimolai ha lanciato una volata perfetta a Trentin che ha vinto di potenza. «È incredibile», è stato il commento di Trentin «Abbiamo voluto correre sempre nelle posizioni di testa perchè non volevamo rischiare. È stata una nazionale perfetta». •