«Una gran gara, ma andava gestito meglio il vantaggio»

Il tecnico Di Donato
Il tecnico Di Donato
S.G. 14.01.2019

A fine partita c’è comprensibile rammarico nelle parole del tecnico dell’Arzignano Di Donato: «Abbiamo fatto una grande gara, dispiace perché dopo una prestazione del genere un punto non è niente. Portiamo a casa un pari. I ragazzi hanno fatto tutto quello che c’era da fare, una grande partita. C’è davvero rammarico perché dovevamo gestire meglio il 2-0 e non prendere gol su quel calcio d’angolo che ha riaperto la sfida». Nell’episodio della prima ammonizione Ferri è stato forse un po’ ingenuo e poteva evitare di indispettire l’arbitro. «Con il senno di poi sì, non so se la prima ammonizione era per fallo o per protesta ma questa ha pregiudicato la seconda. Siamo stati molto ingenui in tutto, non solo in questa occasione». Obiettivi cambiati? «Anche se avessimo vinto non cambiava nulla. Il campionato è lunghissimo e a maggio tireremo le somme. La squadra che avrà meritato vincerà». L’Adriese è la rivale numero uno? «È una buona squadra, costruita bene, i valori vengono fuori. Punta a vincere». Racchiude così il pensiero sulla partita di Adria anche capitan Fracaro, autore del primo gol: «Alla fine ci è mancata un po’ di cattiveria nel tenere il risultato, c’è stata qualche disattenzione e le espulsioni hanno condizionato la partita. Abbiamo dominato nella prima ora, siamo andati poi in confusione e dovevamo portarla a casa. Grande prestazione, ci è mancata anche un pizzico di fortuna». Florindo, allenatore dell'Adriese prima della classifica, è sinceramente contento del pari: "Sono stati bravi i ragazzi a crederci fino alla fine. Con cuore e coraggio, determinazione abbiamo raggiunto un pareggio guadagnato alla fine. Importante era non perdere". © RIPRODUZIONE RISERVATA