«Un’occasione sprecata Lorenzin ci ha sorpreso»

Alessandro Ferronato
Alessandro Ferronato
A.I. 21.01.2019

È un sorriso amaro quello che attraversa il volto di Alessandro Ferronato, allenatore del Cartigliano, al termine del match contro la Virtus Bolzano. Il motivo del risentimento è semplice: per il Cartigliano, autore di una buona prestazione, il bicchiere è mezzo vuoto a causa dei due punti buttati via e dei risultati arrivati dagli altri campi. «Siamo partiti bene – dichiara Ferronato – e fin da subito abbiamo sviluppato gioco. Diciamo che potevamo, anzi dovevamo, sfruttare meglio le tante occasioni avute perché le insidie sono sempre dietro l’angolo. Le partite sono lunghe, nessuno regala niente ed infatti ci ritroviamo a commentare l’ennesima occasione sprecata per inesperienza e quel pizzico di cinismo che fatichiamo a trovare. Il primo tempo è stato ottimo, nella ripresa siamo calati anche per merito degli avversari. Peccato, perché era importante vincere». La gara contro gli altoatesini ha segnato anche il debutto nel girone di ritorno di Luca Lorenzin, difensore a lungo fermo per problemi fisici. «Luca ha sorpreso un po’ tutti – commenta Ferronato – e gli faccio i miei complimenti. Ha giocato un’ottima partita e ci sarà utilissimo per il futuro». Un futuro che, a partire da domenica, vedrà il Cartigliano impegnato in un tour de force ravvicinato contro corazzate come Delta Porto Tolle, Este e Union Feltre. «Ecco perché una vittoria contro il Bolzano sarebbe stata utilissima. Ma tutte le gare vanno affrontate con la consapevolezza di poter vincere: nel girone d’andata abbiamo fatto degli exploit inaspettati, chi dice che non sapremo ripeterci? Certo, le prossime due gare saranno molto complicate e servirà il miglior Cartigliano per fare punti. Le nostre concorrenti dirette hanno vinto, stanno risalendo in classifica e dobbiamo gestire bene questo momento». © RIPRODUZIONE RISERVATA