Dalla paura
al ritorno
in campo

Francesco Signoretti, al centro
Francesco Signoretti, al centro
Francesco Meneguzzo 14.02.2018

BOLZANO VICENTINO. «Domenica ho provato emozioni davvero forti, sembrava quasi stessi vivendo il primo derby della carriera». Inizia con queste parole il racconto del difensore del Berton Bolzano Francesco Signoretti, bassanese oggi residente a Mason, che contro il Sandrigo ha potuto riassaporare il magico gusto che solo una gara di campanile regala elevato all’ennesima potenza dall’ardua prova di vita che un destino beffardo ha voluto fargli affrontare. E vincere.

 

Lunedì 13 novembre 2017, infatti, il 29enne che milita in Prima categoria alla corte di mister Carta, è stato colto da un principio di ischemia che solo grazie alla tempestività del suo titolare e della sua responsabile, che lo hanno portato in ospedale, e alle cure mediche ricevute non ha causato i ben noti effetti devastanti. «Sono stati giorni davvero duri e difficili anche perché ventilavano varie ipotesi ma… alla fine mi è andata bene e questa è la cosa più importante».

 

E passata la tempesta ha deciso pure di tornare in campo. «In un primo momento ho pensato che non avrei più giocato, giorno dopo giorno però la passione ha iniziato a farsi sentire e il resto è venuto da sé. Il giorno in cui ho ripreso gli allenamenti avevo un po’ di paura ma una volta fatti i primi contrasti tutto è passato e ora penso solo a divertirmi grazie allo sport più bello del mondo».

Condividi la notizia