Arzi da Palio con Nick da Siena «Dedicato ai due magazzinieri»

Nick Valenti al tiro: il senese è stato protagonista del derbyValenti firma il 2 a 1 al Cartigliano  e viene festeggiato da Hoxha
Nick Valenti al tiro: il senese è stato protagonista del derbyValenti firma il 2 a 1 al Cartigliano e viene festeggiato da Hoxha
Stefano Gobetti 03.09.2018

Stefano Gobetti ARZIGNANO Il presidente Chilese l’aveva detto il giorno di inizio della preparazione: «Sono curioso di vedere all’opera Valenti per un campionato intero dopo averlo apprezzato nel girone di ritorno dell’anno scorso». Subito accontentato il massimo dirigente gialloceleste: il Nick da Siena ha messo la firma sul primo successo ufficiale della stagione. Prima sfornando due assist al bacio, il primo non capitalizzato per un niente da Lombardi e il secondo per servire su un piatto d’argento il gol del vantaggio a Forte, e poi concludendo con il sinistro saettante il bell’invito di Hoxha. Insomma, il contradaiolo convinto del Bruco, con la c simpaticamente aspirata («Anche se negli ultimi anni non abbiamo vinto molto» dice con il sorriso accattivante) ha indirizzato decisamente la qualificazione al secondo turno di Coppa. «Era importante vincere - commenta Valenti - e sono contento per la mia prestazione e per quella della squadra, è andata bene dai. Nel secondo tempo è subentrata un po’ di stanchezza, ma ci sta in questo periodo di calare fisicamente alla distanza. Il mio gol lo dedico a Lino e Bepi, i nostri bravissimi magazzinieri, glielo avevo promesso». Poi con Nick si va a parlare delle prospettive della nuova stagione gialloceleste: «Sono rimasto qua con l’obiettivo di migliorare quanto abbiamo fatto l’anno scorso, ho avuto anche chiamate importanti da altre squadre ma non ho avuto dubbi nel firmare ancora per l’Arzignano. Qui in Veneto mi trovo benissimo, si vive molto bene». Niccolò Valenti è un classe ’91 e finora ha militato sempre in serie D facendosi apprezzare con le varie casacche che ha indossato: a Poggibonsi, dove nel biennio 2014/16 ha timbrato 15 volte il gol, ancora rimpiangono il suo sinistro magico. La stagione scorsa è arrivato all’Arzi a Dicembre giocando sempre da titolare, firmando 4 reti (una strepitosa a Feltre dai 25 metri) e offrendo assist in quantità. E’ rimasto molto affezionato alla calda tifoseria dell’Aquila dove ha giocato per un anno e mezzo e il suo giocatore di riferimento è Douglas Costa. Quest’anno ha il sogno di centrare per la prima volta quella C, aspirata in tutti i sensi. • © RIPRODUZIONE RISERVATA