Coppa Veneto, oggi la serie C in campo

Simionato, allenatore del Futsal Rossano.  FOTO ARCHIVIO
Simionato, allenatore del Futsal Rossano. FOTO ARCHIVIO
S.T. 04.01.2019

Sarà una befana di grande futsal al palasport di Brendola teatro da oggi al 6 gennaio delle finali di Coppa Veneto di serie C. Le migliori otto squadre maschili e le best four femminili si contenderanno l’ambito trofeo regionale in sfide senza appello che richiameranno il pubblico delle grande occasionji. A fare gli onori di casa ci sarà l’A-Team del tecnico-giocatore Pablo Ranieri organizzatrice dell’evento in collaborazione con l’amministrazione brendolana e il comitato regionale Veneto di calcio a 5. Quattro le squadre beriche al via della kermesse di coppa con la doppietta griffata United Futsal Rossano che alle 14.30 di oggi aprirà le danze contro il Nervese del tecnico scledense Gigi Regondi. «Una gara difficile dove nessuna delle due sarà più favorita dell’altra – spiega il tecnico Simionato – noi come Rossano abbiamo grandi ambizioni per questa competizione e daremo il massimo per arrivare fino in fondo come lo scorso anno dove perdemmo la finale con lo Sporting Altamarca. Troveremo subito una squadra tosta con un tecnico preparato e molto bravo». Chi vince troverà nella semifinale di domani una tra A-Team e Futsal Giorgione, sfida che alle 21.15 di venerdì chiuderà la prima giornata di gare. «Il Giorgione è una squadra giovane che sta attraversando un buon momento e che vorrà batterci dopo aver perso di misura in campionato – commenta mister Ranieri – noi non stiamo attraversando il momento migliore di forma ma daremo tutto per dare soddisfazioni ai nostri tifosi consapevoli che giocheremo in casa e che saranno tutte quante sfide molto equilibrate». Nel mezzo gli altri due quarti di finale vedranno le sfide tra Hellas Verona e Gifema Diavoli alle 16.45 e poi quella tra la capolista della C1 Padova e il Verona che grazie allo scontro diretto vinto ha estromesso il Cosmos Nove dalla final eight. In caso di pareggio dopo i tempi regolamentari si andrà diretti ai calci di rigore, solo nella finalissima programmata per le 19 di domenica 6 gennaio si giocheranno eventualmente due tempi supplementari. Non solo maschi però in campo perché sabato e domenica ci saranno anche le ragazze della serie C che hanno conquistato i primi quattro posti al termine del girone di andata. Domani alle 15 il Breganze cercherà di rifarsi dopo il ko in campionato col Sanve Mille, sfida alla pari tra le due squadre seconde in campionato. Compito più difficile invece quello che aspetta al Rossano in rosa che alle 17.00 cercherà di fermare subito la capolista Antenore. Le due pretendenti alla finalissima di domenica alle 16.30 si sono affrontate alla prima stagionale con le patavine vittoriose 3 a 1. • © RIPRODUZIONE RISERVATA