C’è Arzignano-Augusta «Lottare su ogni palla»

L’Arzignano è impegnata in casa
L’Arzignano è impegnata in casa
Stefano Testoni 12.01.2019

Stefano Testoni Riflettori accesi al PalaTezze per la seconda giornata di ritorno che stasera alle 18 vedrà in diretta su Sportitalia la sfida tra Arzignano e i siciliani del Maritime Augusta. I biancorossi reduci dal ko in casa del Napoli di sette giorni fa vanno a caccia di punti importanti per ricucire il gap su Civitella e Latina staccate ora di sei punti in classifica in una partita che però pronostici alla mano è tutta a favore del team ospite. Mister Lopez dovrà fare i conti con quattro assenze tra infortuni e squalifiche. Capitan Marcio ancora out per il problema al piede e Urbani in tribuna dopo l’operazione al menisco di giovedì. Squalificati dopo i cinque gialli rimediati nelle sfide precedenti Amoroso e Murga, due forfait che costringeranno il tecnico argentino a delle scelte scontate sia in difesa che in attacco, reparto questo che sulle corsie laterali avrà l’ex di turno Gabriel Motta. «Sarà una sfida difficile per noi sicuramente – spiega l’ultimo arrivato – ma dobbiamo lottare su ogni pallone perché sul nostro campo e davanti i nostri tifosi non possiamo lasciare un centimetro agli avversari. Per me sarà una sfida particolare contro i miei ex compagni, ma adesso sono un biancorosso e darò il massimo per la causa Arzignano». Motta in terra siciliana ha giocato poco in serie A e all’ombra del Grifo avrà la possibilità di mettersi in luce nel massimo torneo nazionale. «Devo sfruttare al massimo questa grande occasione. Ho trovato un gruppo unito e compatto nonostante la classifica sia difficile. Dobbiamo giocare come abbiamo fatto contro la Feldi Eboli, attenti in difesa e cattivi in fase offensiva». Tra i vari dubbi della vigilia per mister Lopez e la società c’è anche quello della fascetta da capitano che non finirà sul braccio di Marcio tanto meno su quello di Amoroso i due leader designati. Su chi sarà il primo ad entrare oggi al PalaTezze si saprà soltanto dopo il riscaldamento, peso non certo leggero da portarsi dentro. Del Maritime Augusta rispetto alla gara di andata è cambiato il tecnico. I siciliani infatti hanno affidato la panchina della prima squadra al portoghese Tiago Polido, mister conosciuto ad Arzignano per aver vinto la Coppa Italia nel 2009. Mancherà anche il forte Fortino sceso in A2 ad Asti ma il roster siculo resta tra i più forti della categoria con un tris d’assi d’attacco formato da Crema miglior marcatore con 7 reti, Zanchetta e Simi fermi a quota cinque. Augusta quinta con 23 punti e incapace di vincere fuori casa dalla sesta di andata, fattore questo che in casa biancorossa cercheranno di sfruttare al massimo. Ad arbitrare il match Bensi di Grosseto e Parente di Como. • © RIPRODUZIONE RISERVATA