Vicenza sarà azzurra per un’altra partita Sfida al Wake Forest

Francesca Dotto con la maglia della Nazionale che indosserà nuovamente questa sera a Vicenza. ARCHIVIO
Francesca Dotto con la maglia della Nazionale che indosserà nuovamente questa sera a Vicenza. ARCHIVIO
Marta Benedetti 18.08.2018

«Azzurra, la serata é troppo azzurra». É arrivato il turno delle donne del basket. Dopo le quattro partite giocate e vinte dalla nazionale sperimentale di Meo Sacchetti, Vicenza é pronta ad accogliere l'Italbasket in gonnella. Questa sera, al palasport di via Goldoni, alle 20.30, la nazionale senior guidata da Marco Crespi affronterà in amichevole la Wake Forest University. La serata unirà spettacolo e solidarietà: il ricavato della partita, infatti, sarà interamente devoluto alla Lilt, la lega italiana per la lotta contro i tumori. I biglietti si possono acquistare collegandosi al sito www.eventbrite.it (10 euro intero, 5 ridotto under 13 euro, gratis sotto i 5 anni) oppure direttamente al box office del palazzetto. IL PERCORSO. La nazionale femminile è in raduno a Treviso dall’11 agosto. Dopo la partita di stasera, infatti, le azzurre saranno impegnate il 20 e il 21 agosto ad Anglet, in una doppia amichevole contro le padrone di casa della Francia. Poi ci sarà il trasferimento a La Spezia, dove la nazionale chiuderà il raduno affrontando Israele il 27 e il 28 agosto. La Spezia sarà poi sede anche della partita di qualificazione all’EuroBasket Women 2019 che l’Italia disputerà il 21 novembre con la Svezia. Il 17, quattro giorni prima, la trasferta in Croazia. Al momento l’Italia è al comando del girone H ma saranno gli ultimi due impegni a definire le squadre che accederanno all’Europeo. Passano il turno la prima e le sei migliori seconde degli otto gruppi. Quale allora il senso dell'amichevole di stasera con la Wake Forest University? Per Crespi sarà un buon test già in vista degli appuntamenti di novembre. Un'occasione per fare il punto della situazione e applicare dei correttivi in ottica futura Torna a vestire l'azzurro gran parte del gruppo che ha giocato le partite di qualificazione negli scorsi mesi: in più le addizioni delle tre atlete impegnate con i college statunitensi, ovvero Lorela Cubaj, la bassanese Francesca Pan ed Elisa Penna che gioca proprio con la Wake Forest University; l'ala bergamasca stasera sarà avversaria delle azzurre a cui subito dopo si aggregherà per la trasferta francese. LE PROTAGONISTE. Per molte azzurre sarà come giocare in casa. La nazionale di Crespi, infatti, ha una fortissima connotazione veneta. Del gruppo fanno parte giocatrici venete, vicentine e in forza a società venete e vicentine. Insomma, l'Italbasket non poteva giocare in una sede migliore. Oltre a Giorgia Sottana, cresciuta nella Marca, il c.t. ha convocato le padovane Caterina e Francesca Dotto (play del Famila), la bassanese Francesca Pan, la scledense Valeria De Pretto e diverse atlete che giocheranno in società venete come Gaia Gorini e Martina Kacerik (Venezia), Olbis Andre, Martina Crippa, Valeria Battisodo e Marcella Filippi (Famila Schio), Jasmine Keys (San Martino di Lupari). In più la bassanese Francesca Zara è assistente di Crespi. Del gruppone azzurro fanno parte anche il vicentino Francesco Forestan e la preparatrice atletica del Famila Caterina Todeschini. La grande assente, giustificata, sarà Cecilia Zandalasini impegnata in Wnba col team Usa del Minnesota Lynx. FILIPPI STAR. Una delle giocatrici attenzionate non potrà che essere Marcella Filippi, ingaggiata a fine stagione dal Famila. L'ala classe '85 arriva forte del titolo iridato nel 3x3 – specialità olimpica dai prossimi Giochi - conquistato in giugno assieme alle compagne Rae Lin D'Alie, Giulia Ciavarella e Giulia Rulli. E il sogno continua. La Fiba ha reso noti i gironi della 3x3 Europe Cup a Bucarest dal 14 al 16 settembre. L’Italia fa parte del girone D con Ungheria e Belgio. •