Tramarossa, fuoco alle polveri Comincia l’avventura di Venezia

Un momento del primo allenamento della stagione. COLORFOTOPrime indicazioni di lavoro per gli atleti della Tramarossa Vicenza
Un momento del primo allenamento della stagione. COLORFOTOPrime indicazioni di lavoro per gli atleti della Tramarossa Vicenza
Alberto Vigonesi 22.08.2018

Sotto la calura agostana è iniziata la preparazione della Tramarossa Vicenza in vista del prossimo campionato in Serie B, il quarto di fila nella terza serie nazionale. Agli ordini del nuovo coach Marco Venezia i biancorossi si sono ritrovati lunedì sera per un primo approccio, più che altro conoscitivo. «Ho subito chiesto loro - spiega - una cosa: di essere persone vere. Questo, per me, è un aspetto basilare. E inoltre li ho spronati ad affrontare questa avventura con due concetti come comun denominatore, vale a dire passione e lavoro. Dalle prime impressioni che ho avuto penso che questi pensieri siano condivisi anche dai giocatori». Il tecnico, giunto dal Garcia Moreno Arzignano, ha anticipato l'obiettivo della prima settimana: «Queste giornate sono preziose per far ripartire tutti quanti e per cercare di capire cosa posso chiedere ai ragazzi. C'è da dire che sono contento: sono arrivati all'allenamento già con un buon stato di forma, senza alcun bagordo da recuperare». E Venezia stesso confessa di aver vissuto l'approccio iniziale con emozione: «Anche per me questi sono giorni importanti: non nascondo che, entrando per il primo allenamento al palazzetto, ero entusiasta e felice per questa opportunità». A far parte del roster biancorosso saranno cinque gli atleti del vivaio: ai confermati Luca Contrino, Luca Kedzo, Alberto Rigon e Piergiacomo Rigon si è aggiunto il classe 2001 Matteo Savio. Su di loro coach Venezia si è così espresso: «Sono momenti preziosi anche per loro dato che possono gustarsi la chiamata con la prima squadra. Ma devono avere la consapevolezza che nessuno ha il posto assicurato». Al gruppo si è aggiunto ieri anche Daniele Quartieri: la nuova guardia proveniente da Lecco ha vissuto un'esperienza particolarmente prestigiosa nella settimana ferragostana. Il trentenne è stato infatti impegnato a Shanghai nel Jump10, uno tra i principali tornei al mondo di basket 3 contro 3. Con la selezione azzurra il lombardo ha prima perso contro gli Stati Uniti, quindi vinto contro Corea del Sud e Cina, staccando il pass per la fase a eliminazione diretta. Ma ancora una volta gli yankee sono stati un ostacolo insuperabile per gli italiani. La società ha intanto reso noto il programma delle gare precampionato. Diversamente dalla stagione passata tutte le partite si disputeranno in città. Si ripartirà da dove, in un certo senso, si era finito: martedì 4 settembre al Palazzetto dello Sport di Via Goldoni sarà di scena la Cestistica Verona, formazione di Serie C Gold che, curiosamente, era stata l'ultima rivale nelle amichevoli del precampionato 2017. E che, a fronte di una brutta prestazione dei ragazzi allora allenati da Marco Silvestrucci, si imposero non senza sorpresa. Sabato 8 i tifosi vicentini potranno gustarsi la seconda esibizione contro l'insidiosa BVO Caorle, altra compagine di Serie C Gold. Il finesettimana successivo il principale impianto cittadino vivrà il momento clou con la classica due giorni del Memorial De Nicolao, dove poter vedere il rendimento dei berici contro alcune rivali dirette del girone B: oltre alla Tramarossa calcheranno il parquet i giocatori di Aurora Desio, San Vendemiano e Virtus Padova, club quest'ultimo già presente nella passata edizione. L'ultimo appuntamento con le amichevoli sarà sabato 22, questa volta al PalaLaghetto: a testare la condizione dei vicentini giungerà l'ambizioso Basket Mestre, tra le squadre di maggior qualità dei campionati cestistici regionali e che punta senza mezzi termini alla promozione in Serie B. • © RIPRODUZIONE RISERVATA