Pedescala-Rotzo Podio fatto in casa e Gaspari esulta

La partenza della PedescalandoRotzo, corsa non competitiva che si è sviluppata su  8, 4 km e 670 mD+Il podio maschile
La partenza della PedescalandoRotzo, corsa non competitiva che si è sviluppata su 8, 4 km e 670 mD+Il podio maschile
Chiara Renso 20.08.2018

Chiara Renso ROTZO Podio tutto vicentino alla PedescalandoRotzo. Dopo il terzo posto della passata edizione il valligiano Diego Gaspari conquista il successo nell’undicesima edizione della corsa non competitiva di 8, 4 km e 670 mD+ che ha preso il via, nella mattinata di ieri, dalla Chiesa di Pedescala per salire fino alle scuole elementari di Rotzo. 400 gli atleti al via della gara che, dal centro storico di Pedescala, imboccava la strada sterrata a tornanti fino a località Castelletto, intorno al quinto chilometro, per poi proseguire con un saliscendi, misto asfalto e sterrato, fra località Bostel e Campagna, dove vi sono i ritrovamenti archeologici cimbri, con l’arrivo a Rotzo attraverso località Fagari. La prova maschile vede i primi tre atleti nell’arco di un minuto con Gaspari che, dopo aver condiviso tutta la prima parte in salita con Stefano Benincà, ha allungato nei brevi tratti pianeggiati dopo aver scollinato a Castelletto. Gaspari, secondo nel 2017 dove Simone Gobbo riscrisse il record con 36’59, iscrive il suo nome nell’albo d’oro della manifestazione, organizzata in collaborazione con la Pro Loco di Pedescala e Rotzo, migliorando di qualche secondo il tempo ottenuto lo scorso anno. Benincà vanta il secondo miglior crono di sempre di 38’12 realizzato nel 2013. Terza piazza per l’atleta di Breganze Marco Novello, secondo alla Corsa del Trenino e quarto lo scorso anno. Al femminile si aggiudica la prova la padovana Giovanna Ricotta, già prima alla Corsa del Partigiano di Lugo, in 46’59, terzo miglior crono ottenuto in campo femminile dopo Maria Pia Chemello, prima nel 2009 con 46’27 e nel 2012 con 46’50. Si riconferma sul secondo gradino del podio Marta Santamaria, giunta nel 2017 alle spalle della vicentina Maurizia Cunico. Va a completare il podio un’ottima Lisa Carraro, seconda dietro a Ricotta a Lugo. PedescalandoRotzo ha rappresentato la quarta tappe del campionato nazionale in salita AICS di nordic walking facendo seguito a Schio, Meda di Velo D’Astico, alla prima parte della Corsa del Trenino da Cogollo a Tresche Conca. Il tutto si concluderà l’ultima domenica di ottobre a Tonezza del Cimone con la Strafexpedition. Sono stati ben 150 i concorrenti del nordic walking che sono partiti cinque minuti dopo la partenza della prova di corsa.ad ogni prova vengono assegnati dei punteggi: 30 punto al primo e poi a scalare un punto ad ogni posizione. Al termine delle cinque prove viene stilata una classifica finale. Il primo a concludere gli 8,4 km del percorso è stato Luigi Sesso in 1h03’56 che ha preceduto Siro Pillan e Paolo Saccardo. Al femminile il successo va a Valentina Superchi (1h10’05) davanti ad Emanuela Antonelli e a Paola Perdoncini. •