Brazzale superstar abbatte il record sul doppio anello

Enrico Brazzale, “Cimbro Volante” in maglia arancione, sugli 800 m
Enrico Brazzale, “Cimbro Volante” in maglia arancione, sugli 800 m
Chiara Renso 25.08.2018

Enrico Brazzale (AV Despar) riscrive la storia del mezzofondo vicentino. Risultato sensazionale per l’atletica vicentina quello ottenuto dal 23enne di Carrè che, giovedì sera al Palio della Quercia di Rovereto, frantuma il personale degli 800 di oltre un secondo balzando in testa alle graduatorie nazionali stagionali di specialità e diventa il miglior ottocentista vicentino di sempre. Superato il mito vicentino Vittorio Fontanella, quinto ai Giochi Olimpici di Mosca ’80 nei 1500, che aveva corso in 1’47”4 a Viareggio il 6 agosto del 1975. Fontanella era stato il primo vicentino a scendere negli 800 sotto 1’50 nel 1972 a 19 anni con 1’49”3. L’allievo di Silvia Dalla Piana si è piazzato settimo negli 800 con il crono sensazionale di 1’47”13 migliorando nettamente il precedente primato di 1’48”47 ottenuto a maggio a Castiglione della Pescaia. Vince Cornelius Tuwei che ha riportato il successo in 1’46” 02. Brazzale (AV Despar) precede il pluricampione italiano della specialità, Giordano Benedetti (Fiamme Gialle) ottavo in 1’47” 98 che, a fine gara si è complimentato con il collega. I due si erano conosciuti al Meeting di Savona. Intanto Brazzale questa sera torna a cimentarsi in un altro 800 di livello, al Meeting Melinda di Cles, per simulare i turni di batteria e finale di Pescara. «A Rovereto è stato pazzesco- racconta Brazzale- essere accanto ad atleti così forti sulla linea di partenza, giocarmela con loro e fare il personale. Il fatto di aver corso più forte il secondo giro mi fa capire che si può ancora migliorare». Dal 2014 la svolta con il passaggio agli 800 a causa di uno strappo al bicipite femorale sinistro che avrebbe potuto concludere anzitempo la sua carriera atletica. Migliorando di circa tre secondi all’anno nelle ultime quattro stagioni, si è portato in una nuova dimensione tanto da scendere al di sotto dello standard per i prossimi Europei indoor di Glasgow. Peccato non aver ottenuto il tempo un mese fa in tempo per gareggiare agli Europei di Berlino. Il vicentino, soprannominato il Cimbro Volante dal papà orgoglioso delle origini cimbre della famiglia, suona il pianoforte nei momenti liberi. Sempre a Rovereto Matteo Galvan (Fiamme Gialle) è quinto nei 400 con 46”23 e nei 400 hs Rebecca Sartori (G. A Bassano) corre in 58”42. Trasferta in Germania per Elena Vallortigara (Carabinieri) che prenderà parte al Meeting Internazionale di Erbestadt. La vicentina, reduce dalla mancata finale agli Europei di Berlino, è pronta a riscattarsi. • © RIPRODUZIONE RISERVATA