Asiago Hockey Migross beve amaro Stasera la chance di tornare davantiAsiago Hockey | Asiago Hockey

Migross beve amaro Stasera la chance di tornare davanti

Barrasso parla ai suoi.  WASSAGRUBA
Barrasso parla ai suoi. WASSAGRUBA
Cesare Pivotto 10.04.2018

Si ricomincia daccapo. Un’altra volta, ancora dall’Odegar di Asiago dove stasera andrà in scena una gara 5 delicatissima ed il cui esito peserà come un macigno sulla vittoria finale di una serie che va avanti a botta e risposta, dove il fattore campo regna finora incontrastato. Se, infatti, dopo la sconfitta di gara 2 il sentimento prevalente in casa giallorossa era stata la rabbia per un risultato su cui hanno pesato alcune determinanti decisioni arbitrali, dopo gara 4 è invece la delusione, non solo quella per la sconfitta ma soprattutto per non aver visto la solita Migross forte, decisa, cinica. Ed il computo finale dei tiri (44 Renon, 21 Asiago) ben fotografa l’andamento del match. Stavolta la sconfitta ci sta tutta, senza se e senza ma, anche se è stata la Migross a perdere prima che il Renon a vincere. Su quest’altra occasione mancata molto da recriminare in casa Migross, un Asiago dai due volti, Dr Jekyll e Mr Hyde. Neanche il power play, solitamente arma letale dei giallorossi, ha funzionato in una deludente gara 4, che ha fatto registrare la seconda sconfitta con zero reti segnate (prima solo il 4-0 subito a Lubiana il 29 novembre) dell’intera stagione. Insomma in casa Migross quella di domenica è una delle poche gare da dimenticare (un po’ come la semifinale scudetto) di questa stagione che è ormai alla stretta finale: giovedì forse, o al massimo domenica si saprà inequivocabilmente quale fra le due contendenti avrà saputo gestire meglio questa incandescente serie e potrà bearsi del successo finale. È lecito attendersi tutt’altra Migross stasera, sotto i lamellari dell’Odegar. • © RIPRODUZIONE RISERVATA