Ambizioni Migross, il trono è vicino

L’attaccante Fabrizio Pace
L’attaccante Fabrizio Pace
Cesare Pivotto 14.04.2018

Cesare Pivotto ASIAGO Sarà la partita numero 373 di questa stagione a decidere (domani, all’Odegar, alle 18) se sul trono della Alps League resterà la detentrice del titolo Rittner Buam o se dovrà cedere lo scettro alla rampante ed ambiziosa formazione asiaghese targata Migross. Pronostico? «Fammi indovino, ti farò ricco» cita un vecchio proverbio. I favori non possono però che andare verso la Migross che in casa ha sempre battuto gli attuali detentori del titolo e che arriva a questo appuntamento forte di una striscia positiva all’Odegar di 19 vittorie consecutive. L’analisi del diesse. Il diesse giallorosso Renato Tessari parla innanzitutto di Pace. «Nella concitata mischia davanti alla porta del Renon in occasione della rete prima data e poi annullata Pace ha subito un accidentale colpo al fianco col pattino del portiere che gli ha causato un taglio; il suo impiego domenica non è certo ma possibile». E di questa serie che sarà decisa solo alla bella? «Ci può stare - afferma Tessari – avevo dichiarato che erano di fronte due squadre che potevano equivalersi, una, il Renon, esperta e rodata, ormai alla fine di un ciclo, l’altra, l’Asiago, con tanto talento ma meno esperta. Nelle tre gare in casa abbiamo dimostrato senz’ombra di dubbio di essere superiori mentre là ce la siamo sempre giocata fino all’ultimo, anche giovedì». Ancora decisioni non favorevoli ai giallorossi. «Non vorrei entrare negli episodi, ma è evidente come due partite siano state condizionate nel risultato da decisioni arbitrali non certo a noi favorevoli, come il gol prima dato e poi annullato (perché non si sa) in gara 6 che ci avrebbe portato in vantaggio 1-3». Rosa italiano. Intanto il presidente Mantovani ha annunciato che è stato completato l’iter amministrativo e l’attaccante della Migross Marco Rosa ha acquisito la cittadinanza italiana; da dicembre 2018 il 36enne attaccante canadese (la cui famiglia è originaria di Sassoferrato nelle Marche) potrà essere schierato come italiano e convocato per la Nazionale. Biglietti per gara 7. Prezzo 20 euro biglietto unico; prevendita allo stadio (9:30 – 12:30 e 15:30 – 18:30), prenotazioni via email fino alle ore 24 di oggi (sabato); apertura cancelli domenica ore 16,30. • © RIPRODUZIONE RISERVATA