Sul palco i migliori studenti del Pedrollo

LOVATOF29.05.2018

VICENZA Riprende la serie dei concerti che il conservatorio di Vicenza riserva ai migliori studenti. L’appuntamento in sala Pobbe del Pedrollo oggi alle 18 si apre con Debussy e Ravel, entrambi alle prese con la vocalità da camera. Roberta Guidi (mezzosoprano) e Chiara Comparin (pianoforte) proporranno le Chansons de Bilitis, poi Naoka Ohbayashi (soprano), Giacomo Barone (flauto), Davide Pilastro (violoncello) ed Elia Cavedon (pianoforte) si cimenteranno con le Chansons madécasses dell’autore del Bolero. A seguire il chitarrista Raffaele Putzolu si esibirà in opere di Turina. Il soprano Li Sai e la pianista Alma Ambrosi – Santamaria eseguiranno i lieder op. 3 di Brahms. Poi la violista Simona Laura Nechita si misurerà con lo scherzoso Viola Space n. 8 “Up, down, sideways, round” di Garth Knox. Dopo Brahms, ci si re – immerge nel Romanticismo con il pianista Andrea Miazzon che interpreterà le Waldszenen op. 82 di Schumann. Ancora classico il Beethoven del trio in do minore op. 1 n. 3 proposto da Samuele Aceto (violino), Davide Pilastro (violoncello) e Clelia Rugini (pianoforte). Nel finale La signorina dei Lager, scena melodrammatica scritta da Giuseppe Denti durante la sua detenzione nel lager di Celle, affidata ai cantanti Yan Wei e Sergio Dos Santos Oldair, ai violinisti Ludovica Lanaro e Rossella Castaman, al violoncello di Filippo Pigato e al pianista Alessandro Golin. Ingresso libero. • F.L.