Risate in punta di penna Le caricature dei cantanti

Arianna Miali
Arianna Miali
31.08.2018

VICENZA Risate in punta di penna, al sapore di Settecento veneziano. È quanto si gusterà stasera alle 21, a Palazzo Chiericati, con la conferenza-spettacolo “Capriccio e stravaganza – Il mondo del teatro e dei cantanti nelle caricature di Anton Maria Zanetti”: spettacolo, che rientra nel Festival “Vicenza in Lirica”, e avrà per protagoniste la storica dell’ arte Valentina Casarotto e l’attrice Stefania Carlesso, affiancate dal soprano Arianna Miali e dal maestro Alberto Maron al clavicembalo. Anton Maria Zanetti il vecchio (1680-1767) fu un personaggio dalla vita piena e avventurosa: un perfetto testimone della vivace temperie che caratterizzò il Settecento veneziano ed europeo. Incisore, critico, collezionista, mercante e consulente in materia d’arte per nobili e reali, tra un viaggio lungo le rotte del Grand Tour e una raffinata incisione su pietre dure o preziose, trovò anche il tempo di disegnare ben trecentocinquanta caricature di personaggi noti o sconosciuti della Venezia della sua epoca, tra i quali numerosi artisti e cantanti d’opera. All’interno di questa galleria di schizzi si muoverà Valentina Casarotto, intrecciando il suo racconto con le letture affidate a Stefania Carlesso, a ricreare quella che è ormai una consolidata collaborazione artistica, che ha visto le due vicentine proporre numerosi, applauditi spettacoli che sanno unire la profondità dell’analisi critica e storica alla piacevolezza della divulgazione culturale di qualità. Biglietti in vendita a 10 euro gli interi, a 7 i ridotti (over 65, under 30). • © RIPRODUZIONE RISERVATA