Asia, io kamikaze contro Weinstein

TH11.10.2018
(ANSA) - ROMA, 11 OTT - "A volte i giorni sembrano interminabili. Non riesco a dormire. La notte mi sento molto sola, mi manca il mio compagno e mio figlio". Queste le parole di Asia Argento, ospite sabato 13 ottobre a Verissimo. Passata dall'essere una delle paladine del movimento #metoo al ruolo di accusata per presunte molestie dall'attore Jimmy Bennett, in questo anno difficile l'attrice ha perso anche il compagno Anthony Bourdain. Asia, rivedendo le sue immagini sul palco di Cannes durante il durissimo discorso contro il produttore cinematografico Harvey Weinstein, dichiara: "E' stato un gesto kamikaze. Credo di aver dato fastidio ai potenti e ora sto pagando. Lo rifarei quel gesto, ormai l'ho fatto, ma non mi butto più. Qualcuno doveva dire la verità. Nessuna di noi aveva fatto i conti con quello che sarebbe successo dopo. Ha cambiato la nostra vita e il mondo". "Penso di aver pagato più di tutti in questa battaglia. Sono per il movimento, ma non ho più la forza di aiutare gli altri"
CORRELATI