Spari ai mercatini
di Natale: 3 morti
Grave un italiano

Gli agenti della French National Police BRI a Strasburgo. ANSA
Gli agenti della French National Police BRI a Strasburgo. ANSA
11.12.2018

STRASBURGO (Francia). ore 15 Al momento «deploriamo il decesso di due persone. Una terza si trova in stato di morte celebrale»: lo ha detto il procuratore di Parigi, Remi Heitz, parlando dell'attentato a Strasburgo, aggiungendo che l'aggressore ha gridato «Allah Akbar». 

 

ore 10.30 Sul bilancio delle vittime ancora incertezze, ma secondo le ultime informazioni ci sarebbero almeno tre morti e 13 feriti, tra cui anche un giornalista italiano, Antonio Megalizzi, 28 anni originario di Trento. Le sue condizioni sarebbero gravi.

 

ore 8.15 Tre morti, otto feriti gravi e cinque lievi. È il nuovo bilancio della prefettura sull’attacco al mercatino di Natale di Strasburgo, comunicato pochi minuti dopo le 8. La polizia continua a cercare il responsabile. 

 

ore 6 Il bilancio provvisorio è di 3 morti e 12 feriti, sei dei quali in gravissime condizioni, il che ha fatto oscillare in queste ore il numero delle vittime. Uno dei feriti è un giornalista radiofonico italiano: le sue condizioni non sono gravi.

 

ore 3 Quattro morti e dodici feriti, alcuni dei quali in condizioni molto gravi: è il bilancio sull'attentato al mercatino di Natale di Strasburgo tracciato dal ministro degli interni francese, Christophe Castaner, nel corso di una conferenza. Castaner ha confermato che circa 350 uomini stanno cercando il killer: già noto alle forze dell'ordine, ferito, e che si sarebbe dileguato in taxi. Oggi le scuole rimarranno chiuse, la cittadinanza è invitata a limitare gli spostamenti. Rafforzati i controlli alle frontiere.

 

Martedì 11 dicembre

 

Ore 23.40  Ci sarebbe anche un italiano, secondo quanto apprende l’ANSA, tra i feriti dell’attentato di Strasburgo. Interpellata in merito, la Farnesina al momento non conferma né smentisce la notizia. Si tratterebbe di un giornalista. La polizia francese ha perquisito diversi edifici nel distretto di Neudorf, a Strasburgo, ma l’operazione non ha avuto successo. Continuano le ricerche del presunto autore dell’attacco ai mercatini di Natale. Lo riporta Le Figaro.

A quanto pare l’attentatore non avrebbe agito da solo e in centro si continua a cercare anche un secondo sospetto. A Strasburgo è la settimana più affollata, quella che oltre ai turisti vede arrivare in città tutto il personale del Parlamento europeo per la plenaria mensile. Molti gli eurodeputati, anche italiani, che si sono ritrovati bloccati dentro i ristoranti e i bar. Mentre il parlamento è stato blindato, su ordine del presidente Antonio Tajani, e tantissime persone sono rimaste chiuse nel palazzo. L’attentatore, secondo le prime ricostruzioni, avrebbe esploso diversi colpi d’arma da fuoco nella rue del Grandes Arcades, vicino alla centralissima Place Kleber, dove si trova il mercatino e si sarebbe poi dato alla fuga in direzione della Grande Rue, dove testimoni avrebbero udito altri spari. I presenti si sono dati alla fuga tra scene di panico.

 

Ore 23.20  Dalla Francia le ultime notizie parlano di almeno quattro morti e, tra gli undici feriti, sette sarebbero gravi. Secondo il sindaco della città c’è un secondo sospettato implicato nella sparatoria. Il presunto attentatore di Strasburgo sarebbe stato identificato con il nome di Cherif C., di 29 anni, originario di Hohberg, nel quartiere di Koenigshoffen a Strasburgo. Lo rivela la Nouvelle Alsace, spiegando che l’uomo era già stato condannato nel 2011 a due anni di carcere, di cui sei mesi per un’aggressione con un coccio di bottiglia.

 

Ore 23.10  L’uomo sospettato di avere aperto il fuoco sui passanti questa sera a Strasburgo era sfuggito all’arresto stamane durante una perquisizione nella sua abitazione, secondo quanto riferisce Bfm-Tv. L’operazione era stata organizzata nell’ambito di un’inchiesta per rapina. Secondo la stessa fonte, l’uomo, nato a Strasburgo, risiede nel quartiere di Neudorf, dove è ora circondato dalle forze di sicurezza. Una seconda operazione di polizia è in corso in place Broglie, nel centro storico di Strasbrugo. Lo riporta Le Figaro, citando il sindaco della città Roalnd Ries. «Si presume ci sia una seconda persona» coinvolta nella sparatoria, ha spiegato.

 

Ore 22.30  Il killer del mercatino di Natale avrebbe 29 anni e sarebbe asserragliato in un quartiere di Strasburgo e sarebbe in corso una sparatoria con le forze dell’ordine. Lo riporta la stampa locale citando la polizia.

 

Ore 22.10 Almeno due morti e 11 feriti tra i quali sette gravi è l’ultimo provvisorio bilancio della prefettura sull’attentato a Strasburgo. Lo riferiscono i media francesi.

La polizia francese sta ancora pattugliando palmo a palmo le strade del centro di Strasburgo, che rimane chiuso, dopo la sparatoria nella zona del mercato di Natale. Il killer è ancora in fuga. Sopra la città si vede anche volare un elicottero. Interpellati dall’Ansa gli agenti danno poche informazioni: «non facciamo entrare nessuno e quando possibile facciamo allontanare le persone che troviamo per strada».

 

Ore 21 Spari in un mercato di Natale a Strasburgo, in Francia. Secondo il municipio, si tratterebbe di un attentato. 

Il presunto attentatore di Strasburgo era già stato identificato come elemento radicalizzato: lo rende noto il sito Nouvelles d’Alsace, spiegando che il suo dossier era segnato con la ’S’ che indica, appunto, i radicalizzati islamici. La fonte dice a Nda che l’uomo era rimasto ferito in passato nel corso di un conflitto a fuoco con i militari dell’operazione antiterrorismo Sentinelle.

CORRELATI