Un po' di sana inflazione

I trader osservano gli schermi a Wall Street. È il momento  giusto per  vendere le obbligazioni?
I trader osservano gli schermi a Wall Street. È il momento giusto per vendere le obbligazioni?
Marino Smiderle03.05.2015

Da un lato ci sono i Bot a sei mesi che all'ultima asta sono stati piazzati a tasso zero, cioè “investo” 100 per avere 100 alla fine, come se le sforacchiate casse dello Stato fossero in realtà delle garanzie di massima sicurezza; dall'altro la deflazione in Europa sembra arrestarsi e, per la prima volta dopo quattro mesi, i prezzi di Eurolandia ad aprile sono rimasti fermi. La prima domanda è: siamo veramente indirizzati verso l'agognata “normalità” finanziaria? E ancora: il quantitative easing di Mario Draghi sta finalmente producendo i primi effetti positivi?
STRATEGIA. Bill Gross, cofondatore del celeberrimo fondo Pimco e ora in sella a Janus, ha detto che andare corti sui Bund è l'occasione della vita. Piccola traduzione per i non addetti ai lavori: andare corti sui Bund vuol dire vendere titoli di stato che non si posseggono per poi andare a ricomprarli confidando in un forte ribasso delle quotazioni (e quindi in un rialzo dei rendimenti). Dal momento che per un po' di tempo anche il tasso del Bund decennale era finito in territorio negativo, l'idea che le quotazioni fossero un tantino gonfiate sembrava ovvia. (...)

Leggi l’articolo integrale sul giornale in edicola