I dati di 2 milioni
di clienti migrano
a Intesa Sanpaolo

l totem “Benvenuti” nelle filiali ex BpVi e Veneto Banca
l totem “Benvenuti” nelle filiali ex BpVi e Veneto Banca
Roberta Bassan 07.12.2017

Ponte lungo ma di lavoro nelle ex Popolari venete dove tra domani e domenica avverrà la vera fusione in Intesa Sanpaolo: i dati di due milioni di clienti di BpVi e Veneto Banca e 1,5 milioni di conti correnti migreranno nel nuovo sistema informatico del Gruppo che dal 26 giugno ha acquisito le due banche dopo il fallimento. La maxi-operazione vedrà impegnate 3.400 persone con il personale di Intesa che affiancherà i colleghi di BpVi e Veneto Banca nella trasformazione del sistema. Oggi alle 12.30 chiuderanno tutte le filiali al pubblico. Il clou della trasformazione avverrà tra sabato e domenica. E poi lunedì, alla riapertura degli sportelli con il nuovo sistema attivato, dove gireranno dati e conti dei clienti per i quali  molto cambierà, a partire dal numero di conto corrente. I disagi però si mettono già in conto. Intesa ha avvertito: gli sportelli Atm delle ex venete nel Ponte potrebbero subire temporanee interruzioni di funzionamento. Cambia anche l’home banking perché ora il sito è di Intesa: l’utente dovrà registrarsi via smartphone per gestire il nuovo accesso o chiedere in filiale la chiavetta. Il portafoglio titoli verrà trasferito. E anche bancomat e prepagate nel giro di tre mesi vanno cambiate. Per avere la piena operatività si possono richiedere già da lunedì.

Condividi la notizia