SUONI NELLE DOLOMITI

Il trombettista Paolo Fresu. FOTO DANIELE. In alto Andrei Pushkarev
Il trombettista Paolo Fresu. FOTO DANIELE. In alto Andrei Pushkarev
29.06.2018

Concerti in quota, emozioni ad un passo dal cielo. Da domani alle 12 parte in Trentino la nuova edizione de “I Suoni delle Dolomiti” con il cantautore Graham Nash al Rifugio Micheluzzi in Val di Fassa. Un appuntamento per tutti gli appassionati di musica americana: con David Crosby, Stephen Stills e Neil Young, Nash ha segnato la scena musicale dal 1969 in poi con un continuo dialogo tra rock, folk, pop, cantautorato e jazz. Dopo di lui approderà sulle Dolomiti un altro grande esponente della canzone americana come Grant-Lee Phillips (7 agosto a Malga Canvere in Val di Fiemme), polistrumentista. Interessanti le date del jazz, con un progetto che lancia un ponte con la canzone d'autore, dedicato a Lucio Battisti. “Pensieri e Parole” (3 agosto a Villa Welsperg, sotto le Pale di San Martino) vedrà sul palco Peppe Servillo, Javier Girotto, Fabrizio Bosso, Furio Di Castri, Rita Marcotulli e Mattia Barbieri. Viene dal Giappone la pianista Chichiro Yamanaka: al Passo di Lavazé in Val di Fiemme (12 luglio) suonerà in trio con Ilaria Capalbo e Sophie Alloway, lo Yamanaka Electric Female Trio, nel concerto "The Spheres". Un viaggio nel tempo e nella tradizione con Maria Pia Devito & Ensemble Burnogualà che sul Col Margherita in Val di Fassa saluteranno il sorgere del sole a L'Alba delle Dolomiti (ore 6). Il jazz è anche energia esplosiva come quella della fanfara, ossia la Bandakadabra che mescola e ricrea jazz, musica balkan, classica a popolare (15 luglio a Campo Flavona, Val di Non). Tra le presenze internazionali Ferenc Snétberger e Tony Lakatos (10 agosto, Rifugio Bergvagabungen in Val di Fassa), virtuosi rispettivamente della chitarra e del sassofono, e la trombettista Andrea Motis al Pian della Nana in Val di Non, il 20 agosto. Sul fronte della tradizione popolare in un contesto polifonico ecco Ginevra di Marco, il 27 luglio sull'Altopiano della Paganella. Condurrà il pubblico dei Suoni alla scoperta di una cantante straordinaria come l'argentina Mercedes Sosa. Altra grande interprete femminile è Teresa Salgueiro, salita alla ribalta con i Madredeus, che a Camp Centener sulle Dolomiti di Brenta (24 agosto) proporrà l’ultimo lavoro “O Horizonte”. I Dakhabrakha (28 agosto a Jonta in Val di Fassa) portano nel profondo Est slavo: vengono dall'Ucraina e sono un autentico “scossone” con strumentazioni provenienti da altre tradizioni folk. Tanti gli appuntamenti con la musica classica: apre la superstar Avi Avital, primo mandolinista a ricevere una nomination ai Grammy, al Rifugio Contrin, Val di Fassa, il 18 luglio. Tra gli eventi con protagonisti gli archi ecco il Vision String Quartet (1 agosto ai Laghi di Bombasèl in Val di Fiemme); al femminile (28 agosto a La Porta in Val di Fiemme) il quartetto composto da Isabelle Faust – violinista di fama mondiale che farà anche un un trekking musicale – che si esibirà assieme a tre interpreti d'eccezione come Kristin von der Goltz, Anne Katharina Schreiber, Danusha Waskiewicz. L'incontro tra il jazz e la tradizione alpina avviene con la Musega de Poza – complesso musicale di cultura ladina – e un interprete vip come il trombettista Paolo Fresu, con la direzione artistica di Marco Somadossi, il 29 luglio al Rifugio Roda di Vael in Val di Fassa. Campiglio Special Week dal 16 al 27 luglio anima vari luoghi della Val Rendena. Protagonisti la Kremerata Baltica con il violinista Gidon Kremer e Andrei Pushkarev a palazzo Lodron Bertelli a Caderzone Terme (ore 17,30 e 21). Il 17 luglio Kremerata Baltica Chamber al Lago Asciutto sulle Dolomiti di Brenta. Kremer anima il progetto Storiacon le immagini del grande fotografo lituano Antanas Sutkus al Salone Hofer di Madonna di Campiglio (18 luglio ore 21). Al lago Nero della Presanella dialoghi tra il violoncellista Mario Brunello, il vibrafonista Andrei Pushkarev e il Kremerata Baltica String Trio (19 luglio). Il 20 luglio la Kremerata Baltica è in concerto nelle vicinanze dello storico Rifugio F.F. Tucket; Malga Brenta Bassa accoglierà l'ultima esibizione con Gidon Kremer e la Kremerata Baltica (22 luglio) sulla musica da circo e da cinema. Alla chiesa di San Vigilio a Spiazzo Rendena esibizione di Kremer e della Kremerata il 21 luglio alle 21. Altro progetto speciale “E intanto si suona” il 31 agosto alle 17 verrà proposto a Malga Costa in val di Sella: un viaggio nell'Europa di questi ultimi 100 anni con composizione inedita di Giovanni Sollima, musiche di Nouri Iskandar e Arisha Samsamina, l'attore Neri Marcorè, i musicisti Marco Rizzi, Regis Bringolf, Danilo Rossi, Mario Brunello, Florian Berner, Gabriele Ragghianti, Ivano Battiston, Signum Saxophone Quartet. Concerti sempre alle 12, con l’eccezione dell’alba (ore 6) e degli eventi in fondo valle ad orari indicati. www.isuonidelledolomiti. •