Estate nell’isola di Corfù
La natura è una scoperta

La copertina del libro
La copertina del libro
Luigina Melison24.08.2018

MONTICELLO CONTE OTTO

Sono nonna di sette nipoti, tre dei quali di otto, dieci e dodici anni, sono in vacanza alcuni giorni con i genitori. Non come gli altri anni, spiaggia, villaggio attrezzato, animazione, no quest'estate una casa vicino al mare a Rakalj in Croazia. Ogni giorno mi arrivano foto delle scoperte e avventure di questi bambini. Vanno a pescare, guardano paguri, ricci, stelle marine, conchiglie giganti. Sono entustiasti!Pensando a loro mi sono ricordata di un libro letto tanti anni fa quando la loro mamma frequentava la seconda media e l'insegnante aveva proposto di leggere per le vacanze "La mia famiglia e altri animali" di Gerald Durrell. L'ho letto anch'io e mi sono divertita moltissimo. Racconta di una signora inglese madre di quattro figli, tre maschi e una femmina. Si trasferisce dall'Inghilterra a Corfù, un'isola greca, per motivi di salute. Mi e' piaciuta la descrizione della madre sempre in cucina tra profumi e vapori di verdure per preparare pietanze per i suoi figli e alle prese con i fidanzati della ragazza! Il più piccolo dei quattro porta a casa qualsiasi animale trova. Ha una preferenza per le "tagliaforbici" insetti che una volta erano numerosi anche qui. Gli anni trascorsi in quest'isola a contatto con la natura svilupperà in lui una grande passione e diventerà da adulto un famoso naturalista. Particolarmente comica la descrizione del tanto lavoro fatto dai ragazzi nel costruire una barca che al momento tanto atteso del varo in mare l'imbarcazione lentamente affonda miseramente! Durante una celebrazione religiosa dove tutti i paesani si mettono in fila per baciare la reliquia del santo patrono, la madre vede anche la figlia, non fa in tempo a fermarla, lei stampa un bel bacio e... il giorno dopo è a letto ammalata. In questo libro è bella la descrizione delle case dove vanno ad abitare, colorate in mezzo agli ulivi con un cielo e un mare blu! Questo racconto e' leggero e divertente da leggere durante l'estate specialmente per i ragazzi!

Testo inviato dalla biblioteca di Monticello C. Otto