Reishi “super food”
il fungo dello stress
che combatte

29.08.2018

Il Ganoderma lucidum o Reishi è l’imperatore dei funghi. È il principale fungo utilizzato per il riequilibrio del Sistema Nervoso Autonomo e del sistema cardiovascolare, ma soprattutto è il “fungo dello stress”. Stress fisico, psicologico, emotivo e chimico (farmaci, conservanti, pesticidi): tutte le forme di stress sono un grosso carico per l’organismo e, se mal gestite, lo rendono più sensibile alle malattie. I beta-glucani estratti sono solo una parte dei componenti del reishi ed esercitano il loro effetto principalmente sul sistema immunitario. A determinare la miriade di altre azioni sull’organismo sono invece i metaboliti secondari come ad esempio i triterpeni, i polifenoli, gli ergosteroli, l’ergotioneina e il Germanio, che ha fatto storia come sostegno antitumorale. La sinergia di queste molecole e delle diverse parti del fungo che le contengono in percentuali diverse, sono il segreto del suo funzionamento. Il micelio e il corpo fruttifero insieme danno la sinergia che amplifica gli effetti sulla salute, rallentano l’invecchiamento, le patologie ad esso correlate e migliorano la gestione dello stress e dell’ansia. Questo fungo aiuta a migliorare anche la qualità del sonno, concentrazione e memoria. Molto più di un potenziamento immunitario dato da un semplice estratto. Il Reishi è fra i più alti esempi del potere della sinergia, ma la sua efficacia dipende dalla qualità della materia prima: Micotherapy Reishi di Avd Reform vanta un controllo dalla coltivazione biologica all'incapsulamento, per conservare intatte le proprietà benefiche di questo fungo. Le principali attività farmacologiche: Aumento delle resistenze specifiche dell’organismo, con proprietà simili al ginseng, è un anti-infiammatorio preventivo di malattie neurodegenerative e cardiovascolari, è un antiipertensivo la pressione arteriosa si riduce con meccanismo Ace inibitore, migliora l’ossigenazione del sangue grazie a un’ elevata concentrazione di germanio, aumenta le difese immunitarie ed è un antitumorale, è risultato efficace nella riduzione dei livelli di glucosio nel sangue. •